Caratteristiche del Virus

L'HIV è un virus con genoma ad RNA appartenente alla famiglia deiRetrovirus, genere Lentivirus. Attualmente se ne conoscono due tipi: HIV-1, diffuso in tutto il mondo (quello che abitualmente conosciamo) e HIV-2, presente solo in alcuni Paesi africani e meno virulento del tipo 1.
Come molti altri tipi di virus, l'HIV è composto schematicamente da tre parti (Figura 2):

  1. Envelope (Figura 2.1): è il rivestimento esterno, formato da una membrana lipidica e da "proiezioni" proteiche, costituite da due glicoproteine denominate gp120 e gp41: la gp41 forma la base di queste proiezioni, mentre la gp120 forma la parte più esterna. Queste strutture sono importanti per i meccanismi che permettono al virus di legarsi alle cellule bersaglio.
  2. Matrice: strato proteico situato all'interno dell'envelope, che circonda la parte centrale del virus. Contribuisce alla stabilità strutturale della particella virale.
  3. Core Figura 2.2:  circondato dalla matrice, il core contiene le parti vitali del virus: il materiale genetico, costituito da due catene di RNA, e gli  enzimi fondamentali per i processi di replicazione virale, quali latranscriptasi inversa (p51), l'integrasi (p32) e la proteasi (p11). L'RNA contiene tre geni principali che codificano la sintesi di importanti componenti strutturali e funzionali del virus (Figura 3):
    - env:  codifica la produzione della glicoproteina gp160, la quale poi si scinde a formare la glicoproteina di superficie gp120 e la glicoproteina transmembrana gp41, entrambe presenti nell'envelope;
    - pol:  codifica la sintesi degli enzimi transcriptasi inversa, integrasi e proteasi;
    - gag:  codifica la sintesi della proteina nucleocapsidica p24.
    Sono poi presenti altri geni, tatnefrev, ecc., responsabili della regolazione delle diverse fasi del ciclo replicativo del virus.



Le Pagine di questo Sito sono state realizzate dal Dott. Giuseppe Paraninfo - Ultimo aggiornamento: ottobre 2005