Cirrosi

Il grado più severo di compromissione del fegato è rappresentato dal quadro della cirrosi: con il passare degli anni l'infiammazione può provocare una specie di cicatrizzazione di ampie zone del fegato, denominata fibrosi, con conseguente alterazione della struttura dell'organo e grave compromissione delle sue capacità funzionali (Figura 9). I sintomi iniziali di una forma severa di cirrosi epatica sono rappresentati da debolezza molto intensa, dimagramento, ittero o subittero, comparsa di ascite e gonfiore alle estremità inferiori per ritenzione idrica, episodi di sanguinamento gastro-intestinale. La cirrosi, a differenza della epatite cronica, è un processo irreversibile e può essere causa di morte, sia per la progressiva riduzione delle capacità funzionali del fegato, sia in quanto favorisce l'insorgenza del tumore primitivo del fegato (epatocarcinoma).


Le Pagine di questo Sito sono state realizzate dal Dott. Giuseppe Paraninfo - Ultimo aggiornamento: ottobre 2005